Jessica Harrison, 2010

Jessica Harrison e le sue bambole

Jessica Harrison è un’artista inglese che vive in Scozia, dove produce bambole in ceramica. Queste sue creazioni però non rientrano nell’aspetto canonico della produzione di ceramica, infatti, difficilmente troveremo una sua opera nella vetrina di cristallo di nostra nonna.

Roberta, Jessica Harrison, 2010
ROBERTA, 2010

Le sue opere uniscono al gusto del macabro una sottile ironia che a tratti sfiora la poesia. Le dame principesche della Harrison, abbigliate per il gran ballo, con la pelle candida e capelli accuratamente pettinati, si trasformano in qualcos’altro: una si strappa il cuore per porgerlo al suo amato, l’altra tiene strette le proprie interiora che fuoriescono dal ventre, un’altra ancora gioca con i suoi bulbi oculari appena strappati. Una seconda serie di dame, ‘Painted Lady’, prevede ogni scultura ricoperta di tatuaggi di vario genere che coprano quasi l’intero corpo che riesce comunque a mantienere la sua grazia. Sceglierà il principe per il ballo? Questa nuova donna rientrerà nelle pagine mielose delle favole? E’ una brava ragazza che vuole trasgredire o una eversiva che vuole tornare alla vecchia maniera? Donne, donne sole, donne che lavorano, donne che tramano, donne che subiscono, che falliscono, che distruggono, donne che amano. Donne che si tagliano la testa da sole.

Rosamund, Jessica Harrison, 2010
ROSAMUND, 2010
Painted Lady, Jessica Harrison, 2014
PAINTED LADY, 2014

Jessica Harrison lavora con una grande varietà di materiali, dalla ceramica al marmo, dipinge e crea collages digitali; la sua pratica esplora i meccanismi di percezione e di osservazione attraverso un esame dell’interazione tra il visivo e il tattile. Il suo interesse risiede nel modo in cui gestiamo, interpretiamo e usiamo i materiali e come questo processo può definire la forma del corpo. L’obiettivo della Harrison è proporre una rivisitazione di queste definizioni canoniche, offrendo una forma alternativa alla nostra percezione delle cose, utilizzando la semplicità dei materiali, esplorando la complessità del corpo sensoriale.

Clare, Jessica Harrison, 2010
CLARE, 2010
Painted Lady, Jessica Harrison, 2014
PAINTED LADY, 2014

Jessica Harrison and his dolls

Jessica Harrison is British artist who lives in Scotland, where it produces ceramic dolls. These creations, however, are outside the canonical appearance of ceramic production, in fact, difficult to find one of his works in our grandmother’s glass window. His works combine the taste of the macabre subtle irony that sometimes borders on poetry. Princely ladies of Harrison, attired for the grand ball, with pale skin and carefully combed hair, they become something else: a tear the heart to offer it to his beloved, and the other holds narrow their entrails protruding from belly, another one playing with his newly torn eyeballs. A second set of ladies expected each sculpture covered with various kinds of tattoos that cover almost the entire body that still manages to retain its grace. The prince will choose for the dance? This new woman fall in honeyed pages of fairy tales? It ‘a good girl who wants to transgress or a subversive who wants to return to the old way? Women, single women, working women, women who plot, women who suffer, who fail, destroying, women who love. Women cutting their head.

Anna, Jessica Harrison, 2010
ANNA, 2010

Jessica Harrison works with a wide variety of materials, from ceramic to marble, paints and creates digital collages; his practice explores the mechanisms of perception and observation through a study of the interplay between the visual and the tactile. Its interest lies in the way we manage, interpret and use the materials and how this process can define the shape of the body. The objective of Harrison is proposing a review of these canonical definitions, offering an alternative form our perception of things, using the simplicity of materials, exploring the complexity of the sensory body.

Painted Lady, Jessica Harrison, 2014
PAINTED LADY, 2014

Credits: http://www.jessicaharrison.co.uk/

Photo Credits: http://www.galerielj.com/portfolio/jessica-harrison-porcelain-ceramic-sculptures/